1

Ufficializzato il Comitato


Riportiamo gli articoli che informano della costituzione del Comitato ringraziando i giornalisti e le relative testate

 

 

 

 

 

Merate Online

La Valletta: è nato ‘CAValletta’, un gruppo che promuove la cittadinanza partecipata
Con i primi sei aderenti, è ufficialmente nato oggi il comitato civico di cittadinanza attiva di La Valletta Brianza “CAValletta”. Un progetto di democrazia partecipata, come l’ha definito il fondatore Giuseppe Floridia, attivista del Movimento Cinque Stelle, che ha però tenuto a sottolineare l’apoliticità del gruppo, venuto alla luce in data odierna con la firma di un documento ancora informale. Il senso del Comitato è facilmente intuibile già dal logo: una cavalletta immersa in quello che è il verde offerto dal Parco del Curone, strumenti alla mano. Una matita, simbolo del voto, perché, come ha detto Paolo Borsellino, “la rivoluzione si fa nelle piazze con il popolo, ma il cambiamento si fa dentro la cabina elettorale con la matita in mano”, un libro a simboleggiare la cultura, una scopa per togliere la sporcizia ed una cassetta degli attrezzi per riparare ciò che è rotto. Il Comitato, nella mente di Floridia già da tempo, è nato come ente il cui obiettivo è quello di fornire un servizio di pubblica utilità, che funzioni da valore aggiunto alle attività amministrative. Qualche giorno fa, l’attivista pentastellato ha incontrato, oltre al sindaco Marco Panzeri, anche il primo cittadino di Olgiate Molgora, Giovanni Battista Bernocco, a cui ha sottoposto alcune proposte per aprire un dialogo anche con il paese confinante e in cui si spera nascerà presto una realtà analoga.
Durante la serata “inaugurale” hanno proceduto con la firma del documento oltre a Floridia, Monica Bonanomi, Azzurra Sanna, Rosella Ronchi, Gisele Da Silva Avelino ed Elisa Magnoni. La prima ad accogliere l’invito di Floridia a promuovere iniziative e a segnalare malfunzionamenti nei servizi è stata proprio Monica Bonanomi, la quale da tempo cerca di farsi valere sul territorio per la questione dell’abbandono dei rifiuti, e a cui è stato affidato l’incarico di Presidente del Comitato. Ad oggi, il gruppo è attivo sia sui social, sia per mezzo del sito web www.cavalletta.netsons.org, attraverso il quale i cittadini possono segnalare disservizi ma soprattutto fare proposte concrete, che verranno mediate da ‘CAValletta’. “Il percorso non sarà velocissimo” ha specificato Floridia, riferendosi ai tempi lunghi della burocrazia per mettere in atto le iniziative e vederle concretizzarsi ma anche al periodo necessario per coinvolgere altri partecipanti. “Il nostro scopo è far capire alle persone che hanno a disposizione uno strumento in tempo reale che consente loro di comunicare con l’amministrazione comunale” ha concluso.

Nell’immediato futuro, il Comitato procederà stilando una lettera di presentazione da sottoporre a sindaco, giunta e consiglieri, ma anche alle varie associazioni già esistenti sul territorio, per fornire così idee e stimoli culturali che coinvolgano in prima persona anziani, famiglie e giovani, ricchezza della comunità.

 

LeccoNotizie

La Valletta: è nato il comitato civico di cittadinanza attiva Cavalletta
Parte un progetto di democrazia partecipata dei cittadini
Segnalazioni, idee e proposte per migliorare il territorio dal punto di vista sociale, culturale, economico e ambientale
LA VALLETTA – Si chiama Cavalletta ed è il comitato civico di cittadinanza attiva costituito ufficialmente ieri, mercoledì, a La Valletta. Sei i fondatori, ovvero Monica Bonanomi, Azzurra Tiziana Sanna, Rosy Ronchi, Elisa Magnoni, Gisele De Silva Avelino e Giuseppe Floridia, che hanno così deciso di avviare e promuovere un progetto di democrazia partecipata dei cittadini.

“L’obiettivo è quello di raccogliere segnalazioni, idee e istanze destinate al miglioramento culturale, sociale, economico e ambientale del territorio in cui viviamo” hanno ribadito ieri all’atto della sottoscrizione del comitato Cavalletta. “Quello che vogliamo fare è ben rappresentato anche dal nostro logo che rappresenta una cavalletta con in mano dei colori. Vorremmo infatti mettere un po’ di colore in questo Comune”.

Diverse le anime e quindi anche le finalità del gruppo in cui si confrontano e si incontrano idee di carattere ambientale, sociale e culturale. “Ci piacerebbe anche promuovere iniziative che rappresentino un incentivo e uno stimolo all’amministrazione in carica, a cui abbiamo già proposto, ad esempio, la creazione di una banca del tempo”. Tanti piccoli progetti che potrebbero quindi animare la comunità e renderla ancora più accogliente e ben servita.
Il Comitato ha già individuato un proprio portavoce che sarà Monica Bonanomi. “Questa iniziativa è aperta a chiunque altro condivida i principi fondativi del comitato”. Tra i punti qualificanti la promozione di campagne di sensibilizzazione dell’opinione pubblica e di tutti gli organi istituzionali che abbiano il potere di intervenire in maniera diretta o indiretta per garantire il buon esito delle iniziative. Il comitato si è già dotato di un sito web (www.cavalletta.netsons.org) e di una pagina Facebook attraverso la quale sarà possibile inoltrare le segnalazioni e seguirne gli sviluppi. Tra i punti da monitorare da subito l’introduzione del sacco rosso per la raccolta indifferenziata dei rifiuti.